Regolamento

1. DESTINATARI

VILLA NAPPI è un Centro Diurno Integrato per il supporto cognitivo e comportamentale e rivolge le sue attività alle persone affette da demenza di qualunque tipo e ai loro familiari. VILLA NAPPI è un’ottima alternativa alla assistenza domiciliare in quanto è più efficace sia sul breve che sul medio e lungo periodo. VILLA NAPPI previene ed evita l’istituzionalizzazione delle persone care. A VILLA NAPPI non possono essere presi in carico pazienti con patologie psichiatriche attive.

2. DOMANDA DI INSERIMENTO

E’ possibile chiedere tutte le informazioni necessarie telefonando al numero di telefono 0883507713 oppure scrivendo a info@villanappi.it oppure visitando il sito www.villanappi.it oppure recandosi direttamente presso il Centro Diurno sito a Trani in via Beato Padre Annibale Maria di Francia 162. Lo staff di VILLA NAPPI riceve il pubblico dal Lunedì al Venerdì con orario continuato dalle ore 09:00 alle ore 17:00 (previo appuntamento).

La Carta dei Servizi di VILLA NAPPI e una cartellina contenente alcune schede esplicative, sono a disposizione di chiunque chieda informazioni sul Centro Diurno.

Il paziente o un suo familiare possono rivolgere domanda di presa in carico direttamente al Centro Diurno.

Al fine di perfezionare la domanda di presa in carico devono essere compilati i seguenti modelli:

  • Domanda di presa in carico
  • Certificato anamnestico per l’accertamento delle condizioni psico-fisiche del paziente
  • Consenso al trattamento dei dati in ambito sanitario
  • Consenso alla partecipazione a eventuali uscite sul territorio

e devono essere consegnati i seguenti documenti:

  • Fotocopia della Tessera Sanitaria
  • Fotocopia della Carta di Identità
  • Foto Tessera

3. PRESA IN CARICO

La procedura di presa in carico è fondamentale affinché il paziente possa gradualmente ma efficacemente ambientarsi nel Centro Diurno sentendosi a proprio agio negli spazi e nei tempi proposti. Inoltre questa procedura consente allo staff di osservare e conoscere l’ospite in funzione della successiva definizione del PAI (Piano di Assistenza Individuale).

Il primo giorno di effettiva presenza al Centro Diurno

  • Il paziente e i familiari fanno la conoscenza dello staff di VILLA NAPPI
  • Compilare la scheda biografica
  • Se necessario completare le procedure amministrative (firme, consegna reciproca di documenti, ecc…).

Il primo, secondo e terzo giorno il paziente viene accompagnato dal familiare di riferimento che resterà con lui per tutto il tempo della permanenza (massimo tre ore). Il paziente può partecipare alle attività.

Il quarto e quinto giorno il paziente viene accompagnato dal familiare di riferimento ma resta al Centro da solo per un massimo di tre ore.

Il sesto giorno il paziente rimane in sede fino al pranzo.

Dal settimo giorno in poi il paziente, se non ci sono state valutazioni diverse, frequenta il Centro normalmente.

Nel caso in cui il paziente usufruisca del servizio di accompagnamento, questo ha inizio dal settimo giorno. In caso di difficoltà, al familiare può essere chiesto di affiancare gli accompagnatori per alcuni giorni.

A distanza di circa 15 giorni dal ricovero viene effettuata la valutazione psicometrica: successivamente l’équipe gestionale si riunisce per la stesura del PAI che verrà aggiornato ogniqualvolta intercorrano modifiche sostanziali nello stato psico-fisico del paziente.

4. ASSENZE

Le assenze per motivi familiari devono essere comunicate con adeguato anticipo. Quelle per motivi di salute devono essere comunicate entro le ore 09:00 del giorno di assenza.

In caso di assenza per malattia superiore a 5 giorni deve essere prodotto un certificato medico che attesti che nulla osta alla riammissione al Centro Diurno.

In caso di assenza prolungata, il rientro deve essere concordato con la Direzione del Centro Diurno, soprattutto se si è verificato un aggravamento dello stato di salute del paziente.

I primi tre giorni di assenza vengono considerati a tutti gli effetti giorni di presenza e come tali soggetti al pagamento pieno della retta.

In considerazione dei costi fissi che il Centro Diurno deve sostenere e della eventuale lista d’attesa, in caso di assenza superiore a 3 giorni al paziente è garantito il mantenimento del posto solo a fronte del pagamento del 70% della retta giornaliera e comunque fino a un massimo di 20 giorni.

Superato il limite di 20 giorni o in assenza del suddetto pagamento, la Direzione di VILLA NAPPI è libera di assegnare il posto ad un altro paziente.

5. DIMISSIONI

L’inserimento del paziente nel Centro Diurno è subordinato alla procedura di presa in carico di cui all’articolo 3 del presente regolamento.

Al termine del suddetto periodo si potrà procedere alle dimissioni del paziente qualora le condizioni dello stesso si rivelassero pregiudizievoli al buon andamento della vita comunitaria, o comunque difformi da quanto esposto nella domanda di ammissione.

La valutazione del periodo di prova è riservata alla Direzione del Centro, che tempestivamente comunica l’eventuale decisione di non ammissione ai familiari del paziente.

La Direzione ha comunque il diritto di dimettere un paziente in qualsiasi momento, qualora le sue condizioni giungano ad arrecare grave pregiudizio per la convivenza ed il sereno andamento della vita comunitaria.

La dimissione è inoltre prevista in caso di insolvenza.

I pazienti che desiderano interrompere la frequenza del Centro Diurno sono tenuti a comunicarlo alla Direzione con un preavviso di almeno una settimana, in mancanza del quale sarà addebitata la corrispondente retta di una settimana.

6. ORARI DI APERTURA E DI VISITA

Il Centro Diurno è aperto tutto l’anno dal lunedì al sabato, esclusi i giorni festivi, dalle ore 9.00 alle ore 17.00.

I pazienti possono liberamente ricevere visite durante tutto l’arco della giornata, nel rispetto dei loro tempi di attività e di riposo.

7. RIFERIMENTI

Presso il Centro Diurno Integrato VILLA NAPPI opera una équipe multi professionale a completa disposizione dei pazienti e, per quanto di competenza di ciascuno, dei familiari.

 

La Coordinatrice è la Dr.ssa Mariella d’Angelo: di norma è presente in struttura nell’arco della giornata lavorativa ed è a disposizione dei familiari dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 17:00 sia in sede che al numero 0883507713.

Tutto il personale è dotato di cartellino di riconoscimento con foto e indicazione di nome, cognome e ruolo rivestito.

8. CORRISPETTIVI

Per informazioni dettagliate sulla Retta Giornaliera si veda la scheda INFORMAZIONI ECONOMICHE.

Per i casi di eccezionale onerosità assistenziale o sanitaria accertata dalla Direzione, la stessa si riserva di concordare l’adeguamento della retta di frequenza alle specifiche esigenze del caso.

Eventuali attività straordinarie (di norma all’esterno del Centro Diurno) vengono programmate con congruo anticipo. Laddove la partecipazione comporti un costo aggiuntivo (a titolo di contributo di partecipazione o di copertura dei costi vivi) questo viene comunicato ai familiari con congruo anticipo.

Il costo della frequenza mensile deve essere versato in anticipo entro l’inizio del mese al quale si riferisce. Eventuali conguagli dovuti ad assenze saranno conteggiati e decurtati in sede di pagamento delle rette del mese successivo. Anche il costo di eventuali prestazioni extra richieste dalla famiglia è pagato a conguaglio (e dunque posticipatamente) con il conteggio del mese successivo.

A fronte di ogni versamento è rilasciata regolare fattura.

Per l’elenco completo di tutti i servizi compresi nella retta giornaliera è disponibile qui

Non sono compresi nella retta:

  • i servizi estetici di parrucchiera e pedicure: si può, su richiesta dei familiari e previo accordo con la coordinatrice, usufruire di questi servizi presso il Centro Diurno ma tramite professionisti esterni individuati e pagati dai familiari purché emettano regolare ricevuta fiscale o fattura;
  • i farmaci della terapia personale, i pannoloni, i cateteri e qualunque altro presidio sanitario personale;
  • gli accertamenti diagnostici e le analisi di laboratorio: su richiesta dei familiari e compatibilmente con le esigenze organizzative, il Centro Diurno può provvedere all’accompagnamento del paziente presso il centro diagnostico a fronte del pagamento della specifica prestazione extra;
  • l’emissione di certificati medici attestanti la “capacità di intendere e di volere” del paziente.

9. RILEVAZIONE DELLA SODDISFAZIONE

I pazienti e/o i loro familiari possono rivolgersi alla Coordinatrice del Centro Diurno per esprimere lamentele o apprezzamenti sul servizio erogato o anche per richiedere un appuntamento con il Direttore per ogni eventuale necessità, compresa la suddetta volontà di esprimere lamentele o apprezzamenti sul servizio erogato. La Direzione si impegna a concedere un appuntamento nel più breve tempo possibile e comunque non oltre una settimana dalla data della richiesta.

A conclusione di ogni trimestre di presenza del paziente presso il Centro Diurno viene distribuito ai familiari un questionario per la raccolta del grado di soddisfazione rispetto ai servizi erogati, nel quale sono previsti appositi spazi per esprimere eventuali apprezzamenti o lamentele.

Stante la diffusa difficoltà di molti pazienti di compilare in autonomia il proprio questionario, il grado di soddisfazione dei pazienti viene raccolto in forma collettiva insieme a tutti i pazienti e viene registrato per iscritto.

10. PRIVACY: FOTO e RIPRESE VIDEO

Le attività riabilitative e di animazione del Centro Diurno prevedono l’utilizzo di strumenti di ripresa come videocamere e fotocamere.

Le immagini derivanti dalle suddette attività vengono utilizzate all’interno del Centro Diurno ma possono anche essere utilizzate per pubblicazioni scientifiche, divulgative, di sensibilizzazione o di formazione, con qualunque supporto (cartaceo, digitale, online, ecc…).

I pazienti (o i loro familiari) che non desiderano che le proprie immagini (o quelle del proprio familiare) vengano utilizzate per attività diverse da quelle riabilitative e animative interne al Centro Diurno, sono tenuti a comunicarlo per iscritto alla Direzione.

In caso di mancata comunicazione la Direzione si ritiene autorizzata.

È fatto invece esplicito divieto ai familiari di fotografare o riprendere in video persone e ambienti all’interno del Centro Diurno senza avere chiesto e ottenuto preventiva autorizzazione dalla Direzione.

11. RESPONSABILITÀ CIVILE

La Cooperativa Sociale Oasi2 ha stipulato apposita Polizza Assicurativa per la copertura della Responsabilità Civile verso Ospiti e Familiari per danni a cose o persone causati da comprovata imperizia di operatori o per eventuali problematiche strutturali.

Pur garantendo una puntuale vigilanza sulle persone e sull’ambiente, la Direzione declina ogni responsabilità per eventuali furti di oggetti non consegnati alla Coordinatrice. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...